CRYPTOLOCKER: il virus del riscatto.

Il virus riesce ad infettare il computer attraverso la navigazione internet o attraverso l’apertura di messaggi di posta elettronica.

Cosa fa Cryptolocker.
I ransomware sono suddivisi in due famiglie, in base al loro comportamento:
Lock screen ransomware: utilizza un’immagine a schermo intero o una pagina Web per impedirvi di accedere al vostro PC;
Encryption ransomware: blocca i documenti presenti nel PC criptandoli con una password, impedendovi di aprirli.

Il computer sembra continui a funzionare, ma i file sono criptati, con una chiave (RSA a 2048 bit) sostanzialmente inviolabile.

Gli Hacker conservano l’unica copia della chiave di decrittazione sui loro server, quindi non è possibile sbloccare i file senza il loro aiuto.
Il riscatto che richiedono è  per fornire la chiave di sblocco, da pagare entro un termine relativamente breve (3 giorni). Ovviamente non vi è nessuna certezza che una volta pagato si possa tornare in possesso dei propri file in forma utilizzabile.

In caso di infezione si consiglia di spegnere subito il computer, rimuovere i dispositivi usb e di rete e fate intervenire al più presto il vostro tecnico di fiducia.

Come difendersi?

Predisporre sul proprio computer i seguenti accorgimenti:

1- un antivirus

2-un software antimalware

3-un firewall

4-non installare programmi inutili ( es: ask toolbar)

5- un disco esterno dove effettuare sempre dei back up

I dati sul computer sono tuoi. Proteggili, sempre!!!

Chiedi una consulenza presso la tua sede inviando un’email a: info@renzotavanti.com